Attendere prego...

Cellulite-Avezzano.png

Cellulite Avezzano: hai un problema di cellulite e non sai come risolverlo? Affidati ai nostri esperti con il “programma cellulite” e risolvi definitivamente questo comune inestetismo.

La carbossiterapia è uno dei trattamenti di punta in MarianettiMED di Avezzano per combattere la cellulite, un antiestetico problema che colpisce circa il 90% delle donne indipendentemente dall’età e dalla forma fisica.

Alla nostra Beauty Clinic di Avezzano offriamo un protocollo “cellulite” completo, composto da sedute di carbossiterapia abbinate ad una procedura “booster” dall’effetto linfodrenante. Da una parte la carbossiterapia apporta benefici in termini di circolazione, riduzione degli accumuli di grasso e miglioramento dell’elasticità cutanea, dall’altra il trattamento linfodrenante potenzia gli effetti della carbossiterapia.

Questo approccio integrato, produce un significativo miglioramento della qualità della pelle sconfiggendo in maniera concreta il problema della cellulite.

Approfondiamo nel concreto il nostro protocollo:

Cellulite Avezzano: Che cos’è la carbossiterapia?

È una metodica minimamente invasiva che consiste nell’applicazione di gas di anidride carbonica (CO2) per via sottocutanea attraverso piccole infiltrazioni nei tessuti interessati.

La carbossiterapia che applichiamo in MarianettiMED è l’evoluzione di un trattamento nato alle Terme di Royat (Francia), negli anni ’50, per pazienti con problemi di circolazione sanguigna.

Attualmente la carbossiterapia basa la sua efficacia sull’infiltrazione sottocutanea di anidride carbonica (anidride carbonica-CO2) attraverso aghi sottilissimi, per produrre vari effetti.

Tra questi effetti spiccano soprattutto la vasodilatazione immediata nella zona d’azione e l’effetto lipolitico con cui combattiamo la cellulite.

In cosa consiste il trattamento?

La tecnica è molto semplice. Viena effettuata attraverso apparecchiature appositamente progettate, che consentono di controllare la portata, il tempo di iniezione e il monitoraggio della dose somministrata. Diverse iniezioni vengono effettuate con un ago di diametro inferiore a quello dell’insulina. Il gas si diffonde rapidamente nei tessuti adiacenti.

A cosa serve la carbossiterapia?

Oltre a contribuire all’aspetto di una pelle molto più giovane e sana, sottoporsi a un trattamento di medicina estetica di Carbossiterapia riduce la cellulite. Tra i suoi effetti evidenzia anche il miglioramento della microcircolazione tissutale e della produzione di collagene per ottenere una maggiore elasticità della pelle.

Se vuoi scoprire ulteriori utilizzazioni della carbossiterapia in medicina estetica, clicca qui.

Cellulite Avezzano: quante sedute di carbossiterapia sono necessarie per trattare la cellulite?

Il protocollo prevede 10 sessioni di carbossiterapia da effettuarsi una volta a settimana + una terapia booster per incrementare e perfezionare il risultato. I risultati sono visibili già dalla quarta seduta, sebbene ogni paziente sia un caso specifico. E’ importante abbinare al trattamento uno stile di vita sano. La durata del protocollo è di circa due mesi.

In cosa consiste il trattamento “booster” carbossiterapia?

Il trattamento consiste in una procedura osteopatica volta alla predisposizione dei tessuti attraverso un linfodrenaggio preparatorio alla carbossiterapia. Questo trattamento ha l’obiettivo di massimizzare e potenziare gli effetti benefici del macchinario. Per ciascun paziente sarà possibile quindi attivare un ciclo booster in abbinamento alla carbossiterapia.

Quanto dura un trattamento trattamento di carbossiterapia per la cellulite?

Le singole sedute di trattamento con carbossiterapia possono durare dai 20 ai 60 minuti, tutto a seconda dell’estensione della parte del corpo da trattare. Le zone trattate vengono massaggiate in modo che la CO2 si depositi e si distribuisca correttamente.

Cellulite Avezzano: perché la carbossiterapia è efficace?

Come abbiamo spiegato all’inizio dell’articolo, in questo trattamento estetico viene utilizzata la CO2 medicinale, che viene introdotta attraverso la pelle con un minuscolo ago. Questo gas è responsabile della scomposizione degli adipociti, del miglioramento del drenaggio linfatico e della circolazione sanguigna nelle zone sottoposte a trattamento per rilassarle e contribuire alla dilatazione vascolare. In MarianettiMED, nello specifico, disponiamo di un’apparecchiatura attraverso la quale il gas viene rilasciato grazie a un dispositivo sterile monouso che ha un filtro all’estremità. Un’altra delle caratteristiche peculiari del nostro macchinario è che riscalda il gas in modo che entri nel corpo ad una temperatura che impedisce di notare troppo il contrasto e lo rende indolore.

La carbossiterapia ha controindicazioni?

La carbossiterapia non ha particolari controindicazioni. È un trattamento minimamente invasivo e il paziente può tornare alla sua vita abituale al termine delle sedute. Tuttavia, non possiamo ignorare la possibilità di lieve bruciore, arrossamento o piccolo fastidio nelle zone in cui è stato iniettato l’ago. Tutti questi effetti sono temporanei e scompaiono in breve tempo.

Cellulite Avezzano: quanto costa un “programma cellulite”?

Il costo del trattamento è variabile:

10 Sedute di carbossiterapia + un trattamento booster linfodrenante omaggio – Euro 900

10 Sedute di carbossiterapia + 8 trattamenti “booster linfodrenanti” – Euro 1700

 

Sebbene in MarianettiMED la carbossiterapia sia uno dei trattamenti ormai comprovati per eliminare la cellulite, la prima cosa che ti consigliamo sempre è di chiederci informazioni preventive. Puoi venire a trovarci nella nostra clinica di Avezzano (Via Sandro Pertini 26), o anche richiedere un appuntamento contattandoci via email a info@marianetti.it o al numero di telefono 327.0272727


Blefaroplastica-MarianettiMED.png

Blefaroplastica superiore Avezzano: vorresti rimuovere la pelle in eccesso dalle palpebre superiori? Scopri in questo articolo cinque cose che devi sapere prima di avvicinarti all’intervento di blefaroplastica superiore.

Il ringiovanimento delle palpebre è possibile attraverso un intervento chirurgico chiamato blefaroplastica, che, tenendo conto di diversi aspetti, può essere eseguito sia sulla palpebra superiore che su quella inferiore.

Nelle palpebre superiori quello che solitamente lamenta il paziente è un eccesso di pelle, che negli anni si accumula gradualmente sulla parte mobile della palpebra, in molti casi questa pelle viene a contatto o addirittura sovrasta le ciglia.

Cos’è la blefaroplastica superiore?

La blefaroplastica superiore è un intervento chirurgico che viene eseguito sulle palpebre superiori per migliorarne l’estetica. Attraverso una serie di microincisioni, viene rimosso il grasso in eccesso che nel tempo si accumula in questa zona del viso. Questo intervento chirurgico soddisfa l’obiettivo di dare allo sguardo un aspetto gioviale e fresco.

blefaroplastica superiore AvezzanoBlefaroplastica superiore Avezzano

Blefaroplastica superiore Avezzano: come avviene l’intervento?

L’eccesso di pelle dona agli occhi un aspetto di pesantezza e affaticamento. In questi casi l’intervento si limita alla rimozione della pelle ridondante, praticando un’incisione a livello della piega naturale della palpebra, situata a 8-10 mm sopra le ciglia. La cicatrice risultante, in questo modo, viene nascosta nella piega stessa, risultando praticamente impercettibile. In alcuni pazienti possiamo anche riscontrare rigonfiamenti del grasso palpebrale, solitamente localizzato nella zona interna. Attraverso la stessa incisione, in questi casi, il grasso in eccesso può essere rimosso o riposizionato se necessario.

Molti pazienti che vogliono ottimizzare l’aspetto della palpebra superiore si lamentano di avere le palpebre cadenti. Il più delle volte, la posizione effettiva del bordo della palpebra (dove nascono le ciglia) è corretta, ed è la pelle in eccesso che è montata sul bordo che dà la sensazione che stiano cadendo. Tuttavia, a volte questo eccesso di pelle è accompagnato dalla ptosi palpebrale.

Che cos’è la ptosi palpebrale?

E’ un vero e proprio abbassamento del margine palpebrale. La ptosi palpebrale accentua ulteriormente quell’espressione di stanchezza nello sguardo e, se molto accentuata, può interferire con la vista. Il paziente nota che forzando gli occhi ad aprire vede meglio. In questi casi è altamente consigliabile associare la chirurgia della ptosi alla blefaroplastica, che può essere eseguita attraverso la stessa incisione cutanea.

Quando ci si sottopone a questo tipo di trattamento, i nostri specialisti in blefaroplastica valuteranno in modo approfondito l’area da operare, per guidare ogni paziente sulla metodica più appropriata a seconda del caso specifico.

Qual è la causa della caduta delle palpebre superiori?

L’invecchiamento è la principale causa di effetti sulle palpebre. Anche se è vero che ci sono altri fattori legati alle abitudini: obesità, fumo e condizionamento genetico.

Blefaroplastica maschile Avezzano Blefaroplastica Avezzano

Blefaroplastica Avezzano: come avviene l’intervento?

E’ una procedura in anestesia locale che si realizza in forma ambulatoriale. E’ una chirurgia indolore che presuppone un ritorno alla vita sociale in tempi brevi. Uno dei maggiori vantaggi di questo intervento è rappresentato dal post-operatorio: nessun dolore e ritorno alla vita sociale dopo 10 giorni circa.

Blefaroplastica superiore Avezzano: quanto dura la procedura?

L’intervento ha una durata variabile dai 60 ai 90 minuti a seconda dei casi.

Qual è il candidato alla blefaroplastica superiore?

Il candidato ideale per la chirurgia della palpebra superiore è colui che ha un eccesso di grasso nella palpebra superiore, che fa apparire i suoi occhi invecchiati e stanchi.

Sebbene la blefaroplastica serva a scopi estetici, questi non sono l’unica cosa, né la cosa più importante, che si può ottenere con questo intervento. Le persone che presentano un abbassamento della palpebra superiore, oltre a vedere la loro immagine estetica danneggiata e provare un certo grado di disagio, possono sperimentare carenze visive.

A che età viene solitamente eseguita la blefaroplastica superiore?

In genere le persone che richiedono questo intervento hanno più di quarant’anni, poiché il problema dell’abbassamento della palpebra superiore dovuto all’eccesso di grasso è l’effetto del processo di invecchiamento.

Quando non è consigliato l’intervento?

Chi vuole modificare la forma delle proprie palpebre in maniera drastica:

Esistono vari tipi di interventi di chirurgia estetica, alcuni dei quali possono cambiare in maniera importante la forma delle palpebre, ma la blefaroplastica non è uno di questi.

Questo intervento migliora solo l’aspetto della palpebra in modo che lo sguardo riacquisti la freschezza di una volta.

Chi soffre di determinate patologie: Le persone che soffrono delle seguenti patologie dovrebbero consultare il proprio oftalmologo prima di sottoporsi a una blefaroplastica.

Alta pressione sanguigna

Glaucoma

Diabete

Malattia cardiovascolare

mancanza di lacrime

Queste patologie potrebbero rappresentare una complicanza durante o dopo l’intervento chirurgico.

Blefaroplastica superiore Avezzano: quanto costa l’intervento?

Il prezzo di listino dell’intervento è di 1800 Euro ma, grazie alla sottoscrizione della carta fedeltà della nostra clinica è possibile ottenere uno sconto speciale per un totale di 1600 Euro. La fidelity card è gratuita e permette di accedere ad uno sconto del 10% su tutti i trattamenti di medicina estetica. Clicca qui per sottoscrivere la nostra carta fedeltà.

Dove è possibile effettuare una blefaroplastica superiore Avezzano?

La nostra beauty clinic di medicina estetica è specializzata in questo procedimento chirurgico. Ci troviamo ad Avezzano in via Sandro Pertini 26. Per informazioni è possibile contattare la nostra segreteria al 3409716706.  Affidati alla nostra clinica per un risultato naturale e sicuro!

 

 


Filler-e-botox-Avezzano-Estate.png

.Scopriamo insieme alla specialista perché è possibile sottoporsi a filler e botox in estate.

Le procedure infiltrative di medicina estetica sono oggi l’ideale per donne e uomini che vogliono rallentare e correggere gli effetti dell’invecchiamento cutaneo. Trattamenti come Botox e filler agiscono con meccanismi correttivi totalmente diversi, il primo svolgendo una funzione miomodulatrice, l’altro intervenendo sui volumi. La loro integrazione concorre ad un unico obiettivo comune: un viso dall’aspetto più giovane, più riposato, dai contorni più definiti e anche con rughe meno rappresentate.

Filler e botox. Se hai preso in considerazione l’idea di sottoporti ad uno di questi procedimenti di medicina estetica, potresti essere riluttante a prenotare in estate se pensi che l’esposizione al sole avrà un effetto negativo sul tuo trattamento. Di seguito, la Dott.ssa Cristiana Bianca, della beauty clinic MarianettiMED di Avezzano ci spiega come Botox, filler dermici e più generalmente tutte le procedure infiltrative possono interagire con la luce solare.

Filler e Botox in Estate: perché si pensa sia meglio evitare il botox?

Molte persone hanno l’impressione che il botox e la luce solare non siano compatibili. Sebbene questo sia un mito, questa idea potrebbe aver avuto origine dal consiglio degli specialisti che in genere suggeriscono di evitare la luce solare diretta dopo i trattamenti iniettabili. Il motivo ultimo di questa raccomandazione è ridurre al minimo gli effetti collaterali che possono verificarsi dopo iniezioni minori.

In alcuni casi, il leggero gonfiore e arrossamento associato ai trattamenti iniettabili può peggiorare se la pelle viene esposta alla luce diretta dei raggi UVA e UVB. Tuttavia, l’esposizione al sole subito dopo un trattamento con Botox non diminuirà né degraderà i risultati dell’effetto antirughe dei neuromodulatori.

Botox: perché è quindi utile in estate?

Il Botox è ideale soprattutto in estate, quando la mimica del volto anche involontariamente è più forte e frequente. Infatti, anche solo per proteggere gli occhi dalla luce solare, saremo più portati ad ammiccare e corrugare la fronte e a fine estate oltre alle rughe avremo dei segni bianchi lungo le rughe stesse. La tossina botulinica è molto efficace in qualsiasi periodo dell’anno e ovviamente, anche in questo periodo. E’ indicato nel ridurre le zampe di gallina e altre rughe sulla fronte o tra le sopracciglia. Il suo utilizzo principale è quello di diminuire la forza di contrazione dei muscoli mimici della fronte (espressione dello stupore), dell’orbicolare dell’occhio (ammiccamento), del procero e del corrugarore (responsabili della faccia arrabbiata ), con conseguente distensione delle rughe conseguenti a questi movimenti.

Quando è meglio applicarlo?

Sarebbe preferibile un’applicazione preventiva: in generale prima che la ruga sia visibile anche a riposo (quindi in giovane età ) e se vogliamo contestualizzarlo in un periodo dell’anno, la seduta pre-estiva è quella assolutamente irrinunciabile, proprio in virtù del fatto che alleneremo molto i nostri muscoli del gruppo fronto-orbitario e il tutto sarà “aggravato” dallo stress ossidativo dell’irraggiamento solare, che causerà inevitabili danni all’epidermide .

A che età è consigliato questo trattamento?

“Non c’è età”, ogni paziente è diverso e, quindi, anche diversa la formazione delle rughe. Può essere a 25 anni, in alcuni casi, e non essere necessario a 40 anni in altri. La vera differenza sta nella mimica facciale e nella forza dei muscoli mimici, quindi fondamentalmente tra soggetti ipercinetici, che dovrebbero ricorrere al botox alla comparsa dei primi segni dermici (rughe), anche questo accadesse a 20 anni, e soggetti ipocinetici, che potrebbero anche non averne mai bisogno.

Filler e Botox Avezzano Estate 2

Filler e Botox in estate: cosa ci dice dei filler dermici?

Si tratta di prodotti riempitivi, generalmente a base di acido ialuronico, che possono essere iniettati specificamente nelle aree che hanno perso volume, come guance, labbra e rughe in generale. Le varie tipologia di filler si distinguono per proprietà reologiche, quali coesività e resilienza, che li rendono specifico per le diverse aree del volto da trattare.

Perché è consigliabile intraprendere questo trattamento poco prima dell’ estate?

E’ consigliato arrivare all’estate ben idratati e con una derma sano. In questa ottica c’è di grande aiuto l’acido ialuronico biostimolante, che in poche sedute riparerà gran parte dei danni dermici. Poco prima delle vacanze perché non regalarci qualche correzione volumetrica che ci renderà con un viso più tonico anche senza trucco?!

Quali sono i benefici dell’acido ialuronico sulla pelle?

  1. Fornisce luminosità e idratazione. Durante i mesi estivi c’è una pronunciata disidratazione della pelle causata dalle alte temperature, dall’esposizione al sole e dal cloro nelle piscine. La molecola di acido ialuronico ha la capacità di catturare e trattenere l’acqua affinché il nostro viso raggiunga livelli ottimali di idratazione. Con il tempo questa molecola diminuisce ed è allora che le infiltrazioni di filler di acido ialuronico nella pelle ci permettono di apprezzare uno speciale miglioramento nell’assorbimento dei liquidi dalle cellule che è direttamente evidente nella nostra pelle.
  2. Promuove la produzione di collagene ed elastina, che migliora l’elasticità della pelle. Con l’avanzare dell’età, la nostra produzione di collagene diminuisce e il filler di acido ialuronico funge da supporto per il collagene, favorendone la produzione.
  3. Aiuta a mantenere il derma sano. Soprattutto, l’acido ialuronico altamente reticolato fornisce alla pelle la tonicità perduta, attenuando le rughe più profonde in varie aree.
  4. Crea volume estetico, laddove manca per dimagrimento o invecchiamento oppure semplicemente vogliamo sublimare una forma , come quella delle labbra o degli zigomi .

Filler e botox in estate: quale consiglio può dare a chi vuole avvicinarsi a questi trattamenti?

In primo luogo è consigliabile recarsi presso un ambulatorio o un centro di medicina estetica con personale altamente specializzato evitando contesti non autorizzati. Una diagnosi medica e una valutazione delle proporzioni facciali permette una efficace risoluzione dei problemi. Stato e tipo di pelle del paziente, fascia di età ed esigenze specifiche vanno valutate con attenzione.

 

Filler e botox in estate: come ottimizzare l’efficacia dei trattamenti in estate?

Sebbene non sia necessario evitare completamente l’esposizione al sole dopo i trattamenti spiegati, può essere utile tenere a mente alcuni suggerimenti:

Evitare l’esposizione prolungata al sole per qualche giorno dopo il trattamento, soprattutto in presenza di lividi.

Quando si trascorre del tempo all’aperto, usare sempre, a prescindere dai trattamenti, un fattore di protezione solare superiore a 30 SPF

Considerare anche di indossare un cappello o una visiera, tenendo presente che L’ abbronzatura “selvaggia”, oltre a offrire un aspetto più invecchiato, può stimolare la comparsa di tumori della pelle .

Aggiungere alla beauty routine, un siero antiossidante e addizionato con vitamina c per combattere continuamente i radicali liberi dell’invecchiamento.

Valutare l’utilizzo di auto-abbronzanti anziché esporsi direttamente al sole. In questo modo si può godere dei benefici di una carnagione dorata senza gli effetti degradanti dell’abbronzatura.

Medicina Estetica Avezzano Filler Botox Estate

 


Checkup-Pelle-Avezzano.png

La pelle di ogni persona è unica, e per questo richiede cure personalizzate. Lo sanno bene gli specialisti in medicina estetica di MarianettiMED che per tutto il mese di Giugno 2022 effettueranno un check-up della pelle gratuito per tutte le persone interessate a migliorare il proprio aspetto ma poco pratiche nelle “routine di bellezza”.

Obiettivo della promozione, valida dal 1 al 30 Giugno, è quindi aiutare donne e uomini a comprendere quali siano i trattamenti più indicati per migliorare o mantenere la bellezza della propria epidermide, che sia sul viso oppure sul corpo.

Zampe di gallina, piccole rughe di espressione, pelle acneica o pelle a buccia d’arancia? Questi sono solo alcuni dei problemi che possono affliggerci davanti allo specchio, senza però avere la consapevolezza di come poterli risolvere. In nostro aiuto, c’è sempre e comunque la medicina estetica, come ci spiega la Dott.ssa Cristiana Bianca, chirurgo maxillo facciale, specializzata in trattamenti personalizzati presso MarianettiMED, beauty clinic leader nella Marsica.

E’ cosi difficile prendersi cura di se senza avvalersi di uno specialista?

Il “fai di te” nella cura della pelle è sempre meglio evitarlo, soprattutto in vista di imperfezioni e invecchiamento cutaneo. Certo, la maggior parte di noi conosce l’importanza della detersione, della tonificazione e della protezione dai raggi solari, tuttavia non sempre questi semplici accorgimenti sono sufficienti in presenza di pelli “problematiche”.  Spesso al di fuori della nostra routine di bellezza costituita da crema e detergente, si tende a sottovalutare l’importanza dei trattamenti aggiuntivi, i cosiddetti “booster di bellezza” che possono veramente fare la differenza sulla qualità della nostra pelle, soprattutto in vista dell’estate.

In cosa consiste quindi il check-up della pelle offerto dalla vostra clinica?

Si tratta di un’analisi facciale professionale a 360 gradi, svolta da chirurghi specializzati in interventi e trattamenti su viso e corpo. Per quanto riguarda il volto verranno esaminati parametri come l’idratazione, il sebo e la visibilità dei pori: sulla base di questi elementi verranno studiati protocolli personalizzati per mantenere e/o valorizzare la qualità della pelle di ogni individuo.

Dermatologia Avezzano

Come avviene nel concreto la seduta?

E’ un incontro amichevole tra medico e paziente in cui verrà valutato la stato di salute della pelle. La visita ha un duplice scopo: curativo e preventivo sulla salute della pelle.

Attraverso l’esame obiettivo dell’epidermide potremo consigliare terapie/trattamenti da affiancare alle pratiche giornaliere di bellezza. I pazienti spesso trattano in maniera superficiale i propri inestetismi senza andare a fondo del problema: il nostro compito è quindi suggerire strade mirate e risolutive che la medicina estetica può spesso garantirci.

Qual è invece l’aspetto preventivo del check-up da voi offerto?

L’incontro ha anche una natura preventiva sulla salute della pelle. In base all’analisi delle strutture ossee facciali e l’evoluzione dei tessuti molli siamo in grado di captare quali potrebbero essere con il passare del tempo, i problemi che potrebbero presentarsi in termini di invecchiamento e cedimento dell’ovale.  Grazie ad una terapia intercettiva di invecchiamento possiamo quindi accompagnare i nostri pazienti nel corso del tempo, allontanando, almeno parzialmente, la comparsa di rughe, segni d’espressione e depressioni facciali.

In cosa consiste quindi la terapia intercettiva di invecchiamento?

Sulla base delle conoscenze approfondite delle strutture ossee e dei tessuti molli del volto, lo specialista utilizzerà sapientemente filler viso e botox per prevenire e attenuare gli inestetismi tipici dell’invecchiamento: zampe di gallina, rughe del pensatore, rughe nasogeniene e altro.

Quali sono i problemi più comuni che possono essere trattati con la medicina estetica?

Sono veramente molteplici, ne indico alcuni. Per il viso, stabilizzazione dell’acne in età giovanile e avanzata, riduzione della visibilità dei pori, piccole linee di espressione e disidratazione, rughe profonde, doppio mento e cicatrici. Per il corpo, cellulite, adiposità varie e grasso in eccesso. In alcuni casi, quando le patologie sono particolarmente complesse, consiglieremo comunque una visita dermatologica successiva più approfondita. Il nostro centro, come risaputo, possiede anche un’area di dermatologia dedita alla causa.

In vista dell’estate, dopo il check-up gratuito, a quali trattamenti potremmo sottoporci?

In questo periodo dell’anno per avere un bell’aspetto durante la stagione del sole è necessario seguire tre semplici regole. Idratare la pelle con una biorivitalizzazione o con la mesoterapia facciale, prevenire le rughe del viso con la tossina botulinica e… se necessario eliminare la cellulite con la carbossiterapia!

Come fare quindi per prenotare la visita gratuita per conoscere lo stato della propria pelle?

E’ molto facile, basta contattare la segreteria al 3409716706 o scrivere una mail a info@marianettimed.it specificando il proprio interessamento a questa iniziativa. La promozione è valida per tutto il mese di Giugno, chiunque ci contatterà in questo mese e prenoterà un appuntamento, potrà godere nei mesi successivi della visita gratuita.

Medicina Estetica Avezzano

 


LANGOLO-DEL-BEAUTY-2.png

Se i vostri zigomi sono poco accentuati, ecco per voi i migliori trattamenti per definirli secondo gli esperti.

Se c’è una delle zone del viso che più accusa il passare del tempo e produce quella sensazione di viso scarno e rilassamento del viso… quelli sono gli zigomi o le guance. E questo per la perdita di tono della pelle e volume dei tessuti o per una mancata proiezione in questa zona (nel caso degli zigomi nei pazienti più giovani) che porta a “una progressiva comparsa di pelle in eccesso perché la stessa ha perso appoggio sulla strutture anatomiche profonde che ne ammortizzavano e sostenevano l’aspetto“, ci dice il Dottor Tito Marianetti, di MarianettiMED, clinica di medicina estetica di eccellenza ad Avezzano. Ed è che nel corso degli anni, la pelle inizia a mostrare quei segni di rilassamento e mancanza di levigatezza in questa zona. L’effetto “zigomi cadenti” è subito visibile!.

Con il passare del tempo, questa flaccidità appare progressivamente come conseguenza di diversi fattori. Riassorbimento osseo (cioè l’osso diventa “più piccolo”), si perde grasso sottocutaneo e il derma si “affloscia” per la perdita di collagene ed elastina. Ecco perché vediamo segni come la famosa piega nasolabiale o le odiate e anche chiamate “linee della marionetta”, afferma lo specialista in chirurgia maxillo facciale.

Zigomi Avezzano: filler con acido ialuronico, radiofrequenza ed ultrasuoni per guance definite. 

Zigomi Avezzano 2

Marianetti ci assicura che per questo motivo possiamo capire che una crema non potrà mai ottenere quell’effetto rassodante nel caso degli zigomi, né sarà in grado di eliminare un solco nelle guance perché queste richiedono trattamenti estetici a diversi livelli per recuperare la loro forma. E questo si ottiene “con filler, fondamentalmente acido ialuronico per ottenere risultati soddisfacenti e mantenendo sempre naturalezza e armonia perché, senza dubbio, l’obiettivo fondamentale è soprattutto recuperare con il tempo la struttura perduta, senza gonfiori e senza creare volumi artificiali“, chiarisce l’esperto.

Nel caso dei filler, “proietta e inclina maggiormente i lineamenti, oltre ad essere il trattamento scelto non solo dalle donne ma anche dagli uomini che vogliono apparire più magri con lineamenti più decisi e mascolini “, afferma Tito Marianetti, “se iniettiamo acido ialuronico induciamo la creazione di collagene provocando così un effetto tensore in quest’area“.

Radio frequenza e ultrasuoni

Una volta recuperata la struttura, “possiamo integrare il risultato con trattamenti come la radiofrequenza o Ultraformer (ultrasuono focalizzato ad alta intensità guidato da ultrasuoni, per riposizionare le strutture senza aggiungere volume“, conclude l’esperto.

Protesi e lipotransfer per un aumento delle guance con la chirurgia 

I trattamenti di chirurgia dello zigomo sono indicati in pazienti che “hanno una mancanza di proiezione di alcuni angoli facciali e un certo effetto “faccia piatta”, che necessitano di valorizzare il terzo medio del viso creando un profilo facciale diverso o quando parte del tessuto è stata persa in questa regione del viso, oppure c’è una parte della componente di atrofia della struttura muscolare o ossea” ci spiega l’esperto di chirurgia maxillo facciale Valerio Ramieri, di Ortognatica Roma, partner ufficiale della clinica di Avezzano sugli interventi chirurgici più complessi del volto.

Protesi zigomatiche custom-made

E l’aumento del volume degli zigomi può essere effettuato utilizzando due tipi di tecniche: con impianto di protesi zigomatiche custom-made o mediante lipotransfer. L’impianto della protesi di zigomo “si esegue per via endobuccale, si pratica un’incisione in ciascuna guancia, all’interno della bocca, si sezionano i tessuti fino a raggiungere il piano osseo dell’arcata zigomatica e la protesi si posiziona correttamente in modo da produrre un aumento della proiezione e/o sollevamento dello zigomo che è naturale” afferma il medico. Le protesi sono in peek, un materiale con elevata tollerabilità in termini di rigetto e sono sempre e comunque personalizzate sulla base ossea del paziente: “questo permette un risultato estremamente naturale in qualsiasi volto” conclude il maxillo facciale.

Lipotransfer per zigomi

E quanto al lipotransfer, “si esegue dopo aver purificato e ottimizzato il grasso del paziente estratto da un’altra zona del corpo, che viene iniettato nella regione degli zigomi attraverso una sottilissima cannula che necessita solo di un’incisione di due millimetri che noi nascondersi nella zona di unione dell’orecchio con il viso e si mette tanto grasso quanto necessario per ottenere un risultato lusinghiero e naturale“. Questo trattamento, oltre a rappresentare una soluzione a se stante per definire la zona zigomatica, può essere utilizzato come completamento all’utilizzo delle protesi prima descritte conclude il dottor Ramieri.


LANGOLO-DEL-BEAUTY-6.png

I “Buoni regalo” per Natale di MarianettiMed: trattamenti di medicina estetica ad Avezzano!

Natale è alle porte e sei a corto di idee regalo per i tuoi cari?

Approfitta dei nostri gift-voucher per fare un regalo di Natale originale a parenti ed amici! Scegli tra i quattro differenti trattamenti di medicina estetica a disposizione per rendere la pelle stupenda: Botox, Filler Viso all’acido ialuronico, White peeling e Laser Frazionato! Un’idea unica con un packaging esclusivo pensato per le feste!

I “Buoni regalo” riguardano nello specifico differenti trattamenti con obiettivi differenti per la bellezza della pelle:

Botox – Tossina Botulinica: un trattamento ideale per correggere le rughe da espressione (dinamiche) che si formano in seguito alla ripetuta e tonica contrazione dei muscoli della fronte e dei corrugatori del sopracciglio. E’ perfetto per trattare le zampe di galline (rughe del contorno occhi) e per le rughe orizzontali della fronte.  Voucher Regalo da Euro 330

Filler Viso all’Acido Ialuronico: un trattamento “riempitivo” delle rughe del volto e dei solchi del viso utilizzato anche per rimodellare le  labbra e/o zigomi allo scopo di aumentarne la definizione ed il volume.  Voucher Regalo da Euro 270

White Peeling – un trattamento perfetto per uniformare l’incarnato della pelle rendendola più compatta e luminosa! E’ indicato per correggere i pori dilatati, le piccole rughe di espressione, le discromie, le macchie del viso, le piccole cicatrici e per trattare la pelle a tendenza acneica. Voucher Regalo da Euro 100

Resurfacing non ablativo Anti-Aging – un laser all’avanguardia per intervenire con successo sulle rughe del viso, sulle macchie cutanee e sulle cicatrici. La pelle successivamente al trattamento risulta più tonica, più liscia e più levigata. Voucher Regalo da Euro 350 

Approfitta di questi “gift voucher” per regalare qualcosa di utile nell’ambito della medicina estetica.

Gift Voucher MarianettiMED Natale

Come acquistare un gift voucher di MarianettiMed?

Comprare uno dei nostri “Buoni Regalo Natale” è semplice: contatta la nostra segreteria al 340.9716706 oppure vieni direttamente in Clinica in via Sandro Pertini 26, Avezzano e acquisto il tuo voucher!

 

Vi ricordiamo inoltre che chi sottoscrive il nostro programma fedeltà, avrà uno sconto del 10% vitalizio su tutti i trattamenti di medicina estetica:

www.marianettimed.it/fidelity 


Black-Friday-MarianettiMED-2.png

Black Friday MarianettiMED: dal 22 al 29 Novembre super offerte sui peeling viso!

Sconti fantastici su White Peeling e Prx-T33 per una pelle a prova di selfie!

Se il tuo obiettivo è rinnovare la pelle del viso è il momento di approfittare dell’offerta Black Friday dedicata ai peeling della nostra clinica di bellezza MarianettiMed di Avezzano! A partire dal 22 fino al 29 Novembre, sarà possibile acquistare il white peeling ad un prezzo di 70,00 Euro (anzichè 100 da listino) e il Prx-T33 ad un prezzo di 60 Euro (anziché 90 da listino) !

Un’occasione unica che ti permetterà di acquistare nel periodo indicato i due trattamenti utilizzando la tua seduta nel corso di tutto l’anno 2021/2022.

Il peeling è trattamento esfoliante profondo che ha lo scopo di rimuovere lo strato di cellule morte che si crea sulla pelle del viso, anche a seguito dello shock termico procurato dal freddo tipico di questo periodo: il trattamento regala quindi un incarnato più luminoso, liscio, omogeneo.

Gli specialisti del nostro Centro Medico Estetico ti proporranno il trattamento di peeling più efficace per il tuo tipo di pelle: il prodotto viene applicato sul viso con un pennello e con un massaggio e i risultati saranno visibili già a partire dai giorni successivi al trattamento.

Il White Peeling è indicato per ridonare lucentezza alla pelle invecchiata, per migliorarne la texture attenuando l’aspetto dei pori dilatati e per purificarla quando ha una tendenza acneica. Sono consigliabili dalle quattro alle sei sessioni a distanza di quindici giorni l’una per avere risultati apprezzabili! Ideale dai 18 ai +65 anni.

Il Prx T-33 è invece definito il nuovo lifting 2.0, un trattamento dalle incredibili proprietà anti-age. Ideale sia per prevenire l’invecchiamento cutaneo, sia per trattare il cedimento della pelle su viso, mani e decollete. E’ anche applicabile su iper-pigmentazioni, melasmi e per il trattamento delle cicatrici recenti a scodella. Consigliabile dai 30 ai +65 anni.

Approfitta di questa speciale promozione per ridonare bellezza e luce alla tua pelle!

Peeling Viso Avezzano

Come aderire all’iniziativa Black Friday di MarianettiMED?

Per aderire all’iniziativa e godere dello sconto sui trattamenti peeling, è necessario contattare dal 22 al 29 Novembre la nostra segreteria al 340-9716706 e prenotare il tuo trattamento nel corso dell’anno 2021-2022. La promozione è attiva solamente nella settimana indicata e il prezzo scontato del trattamento sarà applicabile solo a chi ci contatta durante il periodo indicato. E’ possibile, in alternativa al contatto telefonico, inviare anche una email a info@marianettimed.it nella quale richiedete di aderire alla promozione in questione. Verrete successivamente ricontattati dalla nostra segreteria per fissare la vostra sessione super-scontata!

Vi ricordiamo inoltre che chi sottoscrive il nostro programma fedeltà, avrà uno sconto del 10% vitalizio su tutti i trattamenti di medicina estetica:

www.marianettimed.it/fidelity 

 


PrxT33-Avezzano.png

Addio alle rughe… e agli aghi con il PRX-T33

Peeling e medicina estetica ad Avezzano: il peeling lifting Prx-T33 garantisce a tutti un volto più giovane senza sottoporsi a procedure invasive. Scopriamo tutto su questo trattamento che effettuiamo nella nostra clinica di medicina estetica di Avezzano. 

Sono molteplici le ragioni che possono spingere una donna a rinunciare ad un aspetto più giovane: paura di un intervento troppo invasivo, timore dell’anestesia  o di un risultato non soddisfacente, la paura degli aghi e non ultima il protrarsi di post trattamenti limitanti per la vita sociale. Ma quale strada intraprendere per evitare gli aghi o peggio il lettino chirurgico? Una risposta ci arriva dalla medicina estetica, con il peeling-lifting Prx-T33, adatto a chi vuole riacquistare una pelle soda e giovane come ci conferma la Dott.ssa Cristiana Bianca, chirurgo maxillo facciale, esperta di medicina estetica nella nostra Beauty Clinic di Avezzano.

In cosa consiste il trattamento PRX-T33?

Il trattamento con i Prx-T33 è una sorta di biorivitalizzazione cutanea della pelle senza aghi, ovvero una procedura che mira a stimolare i nostri fibrillasti a produrre più collagene ed elastina, sostanze che donano struttura e consistenza al derma, che con l’età e il foto-invecchiamento tendono a diminuire. L’applicazione, assolutamente indolore, di tali sostanze biostimolanti avviene attraverso un messaggio cutaneo profondo in più passaggi.

Ideale per viso, collo e décolleté, questo “peeling-lifting”, assolutamente innovativo, può sostituire o integrare l’efficacia delle classiche biorivitalizzazioni eseguite con aghi e dei trattamenti con le apparecchiature medicali (ex. Laser o radiofrequenza), offrendo un risultato ottimale senza il rischio di incorrere nei possibili fastidi spesso correlati alle infiltrazioni come le ecchimosi.

Peeling e medicina estetica ad Avezzano.

Prxt33

Da cosa è composto il PRX-T33?

Questa speciale soluzione è un mix di acidi: acido tricloroacetico al 33% in combinazione con acido cogico e perossido di idrogeno. Ciò consente di sfruttare al meglio l’azione ristrutturante del tricloroacetico senza però accollarsi gli effetti negativi di un acido piuttosto forte.

Come avviene il trattamento Prx-T33?

Al momento dell’applicazione la pelle viene detersa in profondità. Il medico stende la sostanza attiva sul viso, sul collo e sul décolleté avendo cura di tralasciare i punti in cui la pelle è più sensibile (il contorno occhi, le ali del naso e le commissure labiali). Per rendere più profondo l’assorbimento la sostanza viene massaggiata. Si applicano successivamente in maniera sequenziale e senza interruzioni ulteriori strati (dai tre ai cinque) che variano nel numero, a seconda della sensibilità della pelle.

Peeling e medicina estetica ad Avezzano.

Successivamente cosa è necessario fare?

Rimosse le sostanze acide il medico, neutralizza le stesse con l’acqua e successivamente applica una crema lenitiva, idratante: una sorta di primo soccorso a una pelle che ha subito un leggero shock. Il trattamento è terminato.

Precauzioni dopo il trattamento Prx-T33?

Nei giorni seguenti, se la pelle è stata debitamente idratata secondo le indicazioni del medico, non vi saranno segni visibili; Potrebbe solo notarsi una leggera esfoliazione superficiale, evenienza però molto rara. Fondamentale, la protezione dal sole: spf 30 in città, spf 50 in spiaggia.

PrxT33_2

Quando vedo il risultato del Prx-T33?

I primi effetti, subito evidenti riguardano la superficie cutanea, e sono legati in modo più tradizionale all’effetto esfoliante e rinnovatore del peeling. La pelle di viso collo e décolleté diventa subito più luminosa, le macchie si schiariscono e anche le microrugosità si riducono.
All’effetto immediato superficiale si aggiungono gli effetti più profondi di idratazione e tono. Sono dovuti all’azione dell’acido tricloroacetico: penetrando nel derma va a stimolare le cellule fibroblastiche a produrre nuovo collagene. Questo, insieme all’acido ialuronico, è il responsabile della densità, della compattezza e dell’idratazione della pelle, della sua elasticità. Ecco perché oltre all’effetto profondamente idratante si aggiunge quello di tonificazione cutanea.

 Quali sono i vantaggi di questo peeling?

E’ un trattamento assolutamente indolore e ripetibile, non è fotosensibilizzante e può quindi essere effettuato anche di estate, da risultati immediati ed è un trattamento “social” in quanto non lascia tracce visibili non obbligandoci quindi ad interrompere le nostre attività quotidiane.

 Quante sedute sono necessarie di PRX-T33?

È importante sottoporsi ad almeno tre sedute. Gli appuntamenti devono essere presi a distanza di 15 giorni l’uno dall’altro. L’intero ciclo può essere ripetuto, per esempio dopo l’estate.

Dove posso effettuare il peeling Prx-T33 ad Avezzano?

Il trattamento è disponibile presso la nostra clinica di medicina estetica MarianettiMED ad Avezzano (Aq).

Scopri di più sul trattamento: https://www.marianettimed.it/portfolio/prx-t-33/

Scopri di più sul referente medico di questo articolo: https://www.marianettimed.it/dottoressa-cristiana-bianca/

 

 


Medicina-Estetica-Avezzano-2.png

La medicina estetica rappresenta oggigiorno la strada maggiormente intrapresa per correggere difetti di viso e corpo senza ricorrere all’utilizzo più invasivo del bisturi. Il suo successo è dato proprio dalla ridotta invasività dei trattamenti che permettono l’ottenimento di risultati visibili con recuperi pressoché immediati.

Oggi , in occasione  della giornata internazionale della sicurezza del paziente, insieme al Dott.ssa Francesca De Angelis, chirurgo plastico specializzato in medicina estetica della Beauty Clinic MarianettiMED di Avezzano vi presentiamo i cinque trattamenti più sicuri da effettuarsi per la bellezza di viso e corpo.

Dottoressa, è sicuro sottoporsi ad un trattamento di medicina estetica? 

Sì, in quanto le tecniche attuali basano il loro funzionamento sull’impiego di sostanze ben tollerate dall’organismo. In aggiunta, i macchinari e gli apparecchi per il trattamento del corpo godono di tecnologie efficaci e sicure per il paziente; E’ veramente raro che si presentino effetti collaterali o indesiderati durante una sessione.

Quanto è importante in un’ottica di salvaguardia del paziente affidarsi alla giusta struttura?

Direi che è determinante la scelta del professionista a cui affidarsi. Puntare sempre e comunque su cliniche e strutture specializzate in medicina estetica che collaborino con medici accreditati. E’ vero che gli effetti collaterali sono una ipotesi molto remota tuttavia non significa che non possano presentarsi: fare riferimento a personale specializzato permette di evitare inutili rischi, rendendo l’esperienza più sicura.

Come avvicinarsi quindi in totale sicurezza ad un trattamento di medicina estetica?

La visita preliminare è determinante per capire sia il problema da dover trattare sia le aspettative del paziente sul risultato da ottenere. In quest’ottica, il team di Medicina Estetica di MarianettiMED offre sempre una prima visita gratuita di consulenza per conoscere il paziente e la sua condizione generale per poi studiare insieme un piano personalizzato di azione. Queste sono le basi per un approccio di medicina estetica che garantisca risultati nel rispetto della massima sicurezza.

Facciamo ora una rassegna dei trattamenti di medicina estetica più sicuri per il modo in cui vengono eseguiti:

FILLER ALL’ACIDO IALURONICO

Cos’è: È un acido polisaccaridico presente nei tessuti connettivi umani compresa la pelle; Grazie alle sue molteplici proprietà, questo “amico della pelle” conferisce tonicità, morbidezza e migliora la cementificazione cellulare, garantendo la naturale densità del derma: assorbe acqua, la trattiene e la rilascia in base al fabbisogno dell’organismo, mantenendo dunque la giusta idratazione e umidità dei tessuti.

Qual è il suo effetto: I filler all’acido ialuronico sono sostanze impiegate in medicina estetica per correggere gli inestetismi cutanei legati al tempo e per riempire aree del viso prive di volume. Il filler ha quindi un effetto riempitivo sulle rughe, volumizzante nel caso in cui venga utilizzato sulle labbra e di rimodellamento sul profilo generale del volto (contouring facciale)

Per cosa serve: L’acido ialuronico appiana le rughe meno profonde (rughe d’espressione); Nello specifico consente il riempimento di linee glabellari (sono segni d’espressione situati nella zona del viso che si trova tra le sopracciglia e la punta superiore del naso), linee frontali della fronte, cicatrici e depressioni, linee del labbro superiore (codice a barra), linea periorbitale, commessure orali e bordo vermiglio del labbro inferiore. La sostanza volumizza inoltre gli zigomi cadenti e rimodella il profilo del volto.

Per chi è indicato: per tutte le persone che vogliono attenuare i segni di espressione (rughe), ridefinire esteticamente la forma del volto o che vogliono aumentare il volume delle proprie labbra.

Come avviene il trattamento: il filler all’acido ialuronico viene iniettato sotto la pelle mediante l’utilizzo di aghi sottili, con l’obiettivo di rendere il procedimento il meno fastidioso possibile. E’ un trattamento ambulatoriale, che non richiede degenza ospedaliera e prevede un ritorno alla vita sociale pressoché immediato. La durata del trattamento può variare da un minimo di 10 minuti ad un massimo di 20 minuti a seconda dell’obiettivo del trattamento. L’effetto del filler ha una durata variabile dai 6 mesi ai 12 mesi a seconda dei casi.

Perché è sicuro: L’acido ialuronico è un componente naturale presente nella pelle e nelle cartilagini, di conseguenza non comporta reazioni allergiche di nessun tipo, salvo rari casi di ipersensibilità. Negli ultimi anni è stato utilizzato per fini estetici in milioni di pazienti ed esistono svariati studi istologici e clinici che dimostrano la tollerabilità e l’efficacia. Nonostante la sicurezza del trattamento, è fondamentale che l’iniezione venga effettuata solo ed esclusivamente da un medico specialista in quest’ambito.

Controindicazioni: L’iniezione di filler all’acido ialuronico è controindicata durante la gravidanza e l’allattamento, se si soffre di malattie autoimmuni e se si è affetti da gravi malattie della pelle.

Per maggiori info sul trattamento: https://www.marianettimed.it/portfolio/filler-a-base-di-acido-ialuronico/

FillerFiller filler

BOTOX – TOSSINA BOTULINICA

Cos’è: La tossina botulinica, più conosciuta come botox è una tossina che colpisce i nervi (neurotossina) prodotta da un batterio chiamato Clostridium botulinum (responsabile di una malattia chiamata botulismo). La tossina botulinica impedisce la trasmissione dei segnali nervosi dai nervi ai muscoli, producendo una paralisi muscolare temporanea senza danneggiare le strutture nervose.

Qual è il suo effetto: le iniezioni di tossina botulinica hanno un effetto tensore sulle rughe del volto.

Per cosa serve: Iniettando la tossina botulinica nel muscolo attraverso la pelle, si eliminano o riducono temporaneamente sia le rughe di espressione (quelle che compaiono quando si fa un movimento o gesto con il viso) sia le rughe del collo e le “zampe di gallina” (rughe intorno agli occhi), tutte dovute, in gran parte, alla contrazione dei muscoli sottostanti. La tossina paralizza temporaneamente questi muscoli, rendendo la pelle liscia e l’espressione ammorbidita e ringiovanita.

Per chi è indicato: per tutte le persone che vogliono attenuare le rughe di espressione dinamiche della parte superiore del volto (fronte e regione perioclulare). Un’altra importante indicazione all’uso della tossina botulinica è l'”iperidrosi”, ovvero l’eccessiva sudorazione ascellare, alle mani o ai piedi che può essere efficacemente eliminata con questo trattamento.

Come avviene il trattamento: il botox viene iniettato attraverso delle siringhe dall’ago sottilissimo:

la procedura di iniezione non è fastidiosa e non richiede anestesia. E’ un trattamento ambulatoriale della durata di 10-15 minuti che non richiede degenza. Si può ritornare alla vita sociale in maniera immediata dopo il trattamento.

L’effetto del trattamento compare il secondo o il terzo giorno dopo l’iniezione della tossina botulinica e si intensifica progressivamente fino alla fine della seconda settimana. Questo periodo varia a seconda del muscolo trattato.

La durata del trattamento dura dai quattro ai sei mesi, anche se la risposta varia da un paziente all’altro e, nello stesso paziente, da un luogo all’altro e da una seduta all’altra.

Si consiglia di non sdraiarsi, non toccare o fare gesti con le aree trattate nelle tre o quattro ore successive alle iniezioni per evitare che la tossina viaggi nelle aree che non si vogliono trattare.

Perché è sicuro: Il botulino utilizzato in medicina estetica non paralizza i muscoli, non migra, non crea allergia, è un farmaco certificato dal Ministero della sanità dalla sicurezza comprovata.

Il suo nome, tossina botulinica, può risultare minaccioso evocando tossicità, ma esistono di questa proteina circa 7 tipi diversi e solo due sono considerati dalla medicina: si utilizzano in diversi campi quali neurologia, urologia, ginecologia, oculistica in dosi anche cento volte più alte a quelle utilizzate in medicina estetica.

Il botox è quindi un farmaco che nella maggioranza dei casi non comporta complicanze, o comunque in modo molto limitato.

Controindicazioni: Le iniezioni di tossina botulinica non devono essere somministrate durante la gravidanza, l’allattamento o in pazienti con una malattia chiamata miastenia grave.

Il medico deve essere informato se sta assumendo antibiotici o se ha problemi neurologici o muscolari.

La tossina botulinica non è raccomandata nei pazienti con anamnesi di difficoltà di deglutizione.

Per maggiori info sul trattamento: https://www.marianettimed.it/portfolio/tossina-botulinica/

BotoxBotox

 

WHITE PEELING – PEELING CHIMICO

Cos’è: Il peeling, noto anche come peeling chimico o dermoabrasione, è un trattamento estetico di ringiovanimento del viso che consiste nell’applicazione di uno o più agenti chimici esfolianti allo scopo di provocare un danneggiamento selettivo e prevedibile della cute. Il medical white peeling è un peeling composto e combinato: il vantaggio principale rispetto ai peeling semplici (mono-componenti) consiste proprio nella sinergia tra i vari principi attivi presenti: si ottiene un effetto più profondo ma si riducono al minimo gli effetti collaterali più frequenti nei peeling mono-componenti.

Qual è il suo effetto: Il White peeling ha un effetto esfoliante e di rinnovamento cellulare dell’epidermide.

Per cosa serve: Obiettivo di questo trattamento è rinnovare lo strato superficiale dell’epidermide,

rendendo la grana della pelle più sana ed uniforme. Il peeling agisce direttamente sullo strato superficiale della pelle, detergendola in profondità, donandole elasticità: attraverso questi trattamenti di esfoliazione controllata della pelle, viene consentita la sua naturale rigenerazione e viene aumentata la produzione di collagene ed elastina.

Per chi è indicato: è particolarmente indicato per ridare lucentezza ad una pelle invecchiata (crono o photo-aging), nel trattamento delle macchie della pelle (melasma e cloasma) e nella pelle impura con tendenza acneica.

Come avviene il trattamento: per eseguire il trattamento è necessario effettuare preventivamente una pulizia profonda della pelle. Successivamente si applica la quantità necessaria dell’acido indicata di volta in volta. E’ un trattamento ambulatoriale senza anestesia, che non causa generalmente croste e desquamazioni.

La prima fase del peeling viene applicata sul volto con un pennellino e fatta agire finché non si vede un leggero arrossamento cutaneo. Successivamente il paziente si sciacqua il viso con acqua. Viene quindi applicata la seconda fase in forma di crema, che va lasciata agire per 6-12 ore. Nei giorni successivi il peeling è necessario proteggere la cute con protezioni solari alte (50+) e creme ad azione idratante e lenitiva. E’ consigliabile effettuare una sessione di sei o più sedute a seconda del problema da trattare, a quindici giorni di distanza l’una dall’altra.

Perché è sicuro: Essendo un peeling composto e combinato prevede l’utilizzo di molteplici componenti ad azione esfoliante: Il vantaggio rispetto al peeling semplice consiste nel fatto che vi può essere sinergia tra i principi attivi e si possono ridurre le concentrazioni dei singoli principi attivi con ridotta probabilità di eventi indesiderati. Il white peeling prevede la successione temporale, nella stessa seduta del trattamento, di due o più peeling, riducendo in maniera esponenziale gli effetti collaterali più frequenti nei peeling mono-componente con un risultato esfoliante finale più profondo e mirato.

Controindicazioni:

Se eseguito in modo corretto e da personale altamente qualificato, il peeling chimico non dovrebbe comportare alcun effetto collaterale significativo. Tuttavia, durante l’applicazione degli agenti caustici si potrebbe avvertire una lieve sensazione di bruciore, che però tende a scomparire nel giro di qualche ora.

Per maggiori info sul trattamento: https://www.marianettimed.it/portfolio/white-peeling/

WhitePeeling

ONDA COOLWAVES

Cos’è: È uno strumento di ultima generazione nel body shaping (rimodellamento corporeo) che agisce facendo penetrare nella pelle delle microonde che demoliscono le membrane delle cellule adipose, sciogliendo i depositi di grasso localizzati. Inoltre ha un’azione rigenerante, perché stimola la produzione di collagene e rende la pelle più compatta, tonica e rassodata. L’energia viene rilasciata a diverse profondità da due manipoli “intelligenti” che funzionano con tre diversi livelli di potenza, a seconda della zona da trattare.

Qual è il suo effetto: effetto rigenerante, tonificante e rassodante su tutti i tessuti.

 Per cosa serve: L’obiettivo principale del trattamento con Coolwaves sono le cellule adipose, la cellulite e la lassità cutanea. Onda, scioglie il grasso mentre compatta e rimodella la pelle, rassodando i tessuti. Viene utilizzato in alternativa o in combinazione con tecniche tradizionali, come la criolipolisi o la liposuzione, per rassodare e tonificare la pelle al posto della radiofrequenza.

 Per chi è indicato: questo trattamento è indicato per trattare gli accumuli adiposi localizzati soprattutto nelle zone più critiche del corpo, quali braccia, glutei, fianchi, addome e cosce. Onda è ideale sia per donne che per uomini (che possono avere una concentrazione del grasso al di sopra dell’ombelico, la cosiddetta pancetta).

Come avviene il trattamento:

 Il manipolo di Onda CoolWaves emette microonde in maniera controllata, focalizzando l’energia solo dove serve, preservando i tessuti adiacenti. Lo stesso calore concentrato agisce sul tessuto connettivo e migliora la cellulite, e infine, l’aumento della temperatura contrae le fibre collagene rendendo i tessuti compatti e tonici. Le cellule trattate verranno smaltite naturalmente dall’organismo.

Il trattamento è completamente confortevole: questo perché solo il 20% dell’energia va al derma e il calore prodotto è compensato da un avanzato sistema di raffreddamento, il restante 80% dell’energia generata penetra nel grasso. Onda si differenzia dalla più classica radiofrequenza, dove il calore tende a farsi sentire in superficie in maniera più importante, piuttosto che penetrare in profondità nel derma dove si trovano le cellule adipose.

Il trattamento può essere eseguito in qualsiasi stagione dell’anno e fase della vita, ad esempio, dopo una gravidanza. Di solito, per vedere i risultati, sono necessarie quattro sedute, a distanze di poche settimane l’una dall’altra, tuttavia solo il medico può stabilire quante sedute effettivamente servano per ottenere il risultato desiderato.

Perché è sicuro: E’ un metodo non invasivo nel quale le cellule adipose vengono smaltite naturalmente dal corpo senza l’utilizzo del bisturi. Per una maggiore sicurezza e comfort del paziente, i manipoli sono dotati di un sistema di raffreddamento integrato che funge da barriera tra la sorgente Coolwaves™ e la pelle. Questo crea uno strato termico che protegge l’epidermide e il derma, permettendo all’azione di concentrarsi sulla pelle in profondità nel grasso bersaglio.

Controindicazioni: Le sedute non sono invasive e non vi sono particolari controindicazioni o accortezze da seguire prima del trattamento, tranne un’alimentazione sana e uno stile di vita equilibrato.

Per info maggiori sul trattamento: https://www.marianettimed.it/portfolio/onda/

OndaOnda

La rubrica è gestita dal Dott. Tito Marianetti, chirurgo maxillo facciale della clinica di medicina estetica e odontoiatria MarianettiMED di Avezzano (AQ). www.marianettimed.it

 

 


© 2019 Tutti i diritti riservati. P.IVA 13920001008